"Ti aspetto a Central Park", tutto quello che volete sapere

 

Ci siamo, domani esce Ti aspetto a Central Park il mio undicesimo (what?!) romanzo.

Qualcuno potrebbe pensare che dopo dieci romanzi, una nuova uscita non faccia più effetto, invece per me le cose non cambiano mai. C'è il batticuore, c'è l'ansia, c'è la paura di non soddisfare le aspettative. Sempre uguale, come la prima volta.

Cerco di allentare la tensione parlandovi di tutte le cose da sapere su Ti aspetto a Central Park.

Come potete intuire dal titolo, torniamo oltreoceano, infatti siamo a New York.

La storia copre l'arco temporale dell'autunno e dell'inverno (ma le autumn vibes sono molto più potenti, vi verrà voglia di copertina, candele profumate e tè caldo).

Il genere è commedia romantica, infatti il romanzo ha il doppio punto di vista, ossia un capitolo narrato da lei e quello successivo da lui.

Siccome mi piace cambiare sempre il contesto professionale, stavolta siamo nel mondo dell'editoria, in particolare vi porterò dentro una casa editrice, la Pageturner e vi mostrerò un po' il dietro le quinte di come nascono i libri.

I trope della storia sono l'odio-amore tra colleghi rivali, office romance, moooolto slow burn (vi farò soffrire) e con un grande abbondanza di scene steamy che vi faranno sudare anche l'acqua del battesimo.

Ha 470 pagine (è il mio più lungo, fino ora) e i capitoli sono medio-corti.

Lo consiglierei a partire da 15 anni, contiene alcune scene spicy (un po' meno di Una Cenerentola a Manhattan e un po' di più di Due cuori in affitto).

I protagonisti sono Knight (pronunciato NAIT) Underwood e Victoria Wender; 34 anni lui e 32 lei, entrambi sono due editor con i controcaBBi alla caccia del nuovo bestseller.

Il romanzo sarà disponibile su tutte le piattaforme sia in eBook (5,90 euro) che in cartaceo negli store on-line e librerie/supermercati, in copertina rigida (9,90 euro). Come per tutti i miei romanzi precedenti, l'edizione tascabile in copertina flessibile uscirà approssimativamente tra un anno.

Sarà possibile acquistare anche le copie autografate su IBS oppure, se le volete con dedica personalizzata e segnalibro, prenotandole alle librerie Mondadori Carpi e Mondadori Victoria (contattandoli o via mail o telefonicamente) entro il 16 ottobre, spedizioni in tutta Italia (i librai vi informeranno del costo della spedizione).

Ho in previsione anche alcuni eventi dal vivo, per chi vorrà:

- 5 ottobre, ore 17.00, Modena, firmacopie presso Mondadori Victoria;

- 9 ottobre, ore 18.30, Carpi, presentazione + firmacopie presso Mondadori Piazza Martiri;

- 11 ottobre, ore 18.00, Bologna, presentazione + firmacopie presso Feltrinelli di Piazza Porta Ravegnana;

- 19 novembre, orario da definire, Milano, presentazione + firmacopie presso Feltrinelli Piemonte;

- 26-27 novembre, orari e tappe da definire, Sardegna.

Infine, ultima ma non meno importante, ecco la trama di Ti aspetto a Central Park:

Knight Underwood ha tutto: un elegante loft nell’Upper East Side, una fila di donne alla porta e il lavoro dei suoi sogni. O quasi. È l’editor che detiene il record di bestseller pubblicati dalla Pageturner Publishing e la promozione a direttore editoriale è dietro l’angolo. Purtroppo, non ha fatto i conti con quella che è destinata a diventare la sua spina nel fianco: Victoria Wender. 

Anche lei è un’ottima editor e le case editrici di tutto il Paese hanno fatto a gara per averla: non solo ha scommesso sul romance, ma ha trasformato la sua autrice di punta, Miranda Stoller, nella regina delle vendite. Victoria è appena atterrata a New York dal Texas ed è pronta a rivoluzionare il catalogo della Pageturner per consolidarne il traballante bilancio. Ma… non con l’aiuto di Knight! 

Lui non ci sta ad arrivare secondo, detesta il romance, ed è deciso a riprendersi il posto che gli spetta in ogni modo, lecito o meno. Victoria non è una che si ferma al primo ostacolo, è del tutto immune al suo fascino ed è pronta a fargli sudare tutte le sue costose camicie. 

Tra sabotaggi e schermaglie, però, Knight e Victoria vengono a conoscenza di un segreto che potrebbe mettere a rischio le loro carriere. E da rivali giurati potrebbero doversi alleare per salvare la casa editrice. Non è impossibile, dovranno solo sopportarsi per un po’… o no?

Commenti

  1. Questo mese faccio la brava, prima di comprare i libri (e il tuo era già in lista) aspetto lo stipendio, certa che la lettura del tuo romanzo mi farà felice appensa arriverà nelle mie mani!!!

    RispondiElimina
  2. Sono un'amante della letteratura inglese, Jane Austen, Brontë dei romanzi regency dei romance storici in generale; ma i libri di Felicia Kingsley sono bellissimi, originali in realtà non riesco a trovare un aggettivo appropriato che li identifichi. Non vedo l'ora di leggere il prox ho appena letto Ti Aspetto a Central Park tutto d'un fiato.

    RispondiElimina
  3. grazie per questo meraviglioso libro, mai noioso, mai scontato, ricco di colpi di scena e con New York (che io adoro) come sfondo, mi ha fatto compagnia, mi ha fatto divertire, non è il tuo primo libro che leggo, mi piacciono sempre, ma il colpo di scena dopo i primi capitoli non ha precedenti.

    RispondiElimina
  4. È un libro meraviglioso, lo sto amando.

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. l'ho iniziato ieri e oggi lo sto finendo... è un libro meraviglioso, una volta che lo cominci non riesci più a staccargli gli occhi di dosso! grazie grazie grazie, sei bravissima💗

    RispondiElimina
  7. Letto in pochi giorni! bisognerebbe fare un film su questo libro!!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

E tu, cosa ne pensi?

Post più popolari