Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Non sono un talent scout.

Questa è una cosa che devo mettere in chiaro: è un gesto di onestà  che devo fare nei confronti sia di me stessa, sia di chi mi scrive chiedendomi il mio parere sulla propria opera.
Mi capita spesso di ricevere messaggi di persone appassionate di scrittura che ci terrebbero molto a farmi leggere il loro romanzo nel cassetto, e io mi trovo in seria difficoltà, per diversi motivi che vado a spiegare e che spero siano compresi.
Motivo uno: la presunzione. 
Mi è capitato un paio di volte di accettare, lusingata che qualcuno avesse effettivamente preso in considerazione me e il mio parere (che in genere interessa poco e niente a persone che invece conosco da anni), ma  la cosa mi si è ritorta contro.
In seguito alla lettura, ho dato un parere sincero, da lettrice (perché quello sono, una lettrice) e all'autore la cosa non è piaciuta. Non sono mai stata sgarbata o cattiva, so quanto un autore ama il proprio lavoro, per questo non ho mai detto "Il tuo romanzo mi ha fatto schifo"…

Ultimi post

Contratti editoriali: cosa guardare.

Royal Wedding: Meghan Vs Kate

Il salone del libro di Torino (visto con i miei occhi)

Editoria a pagamento

Raccomandazioni e raccomandati

Protagoniste dei romanzi rosa mature e Over 60.

Criteri di giudizio

Recensioni negative

Duke non è... un santo.