Io e la politica



Nell'ultimo anno ho notato un crescente coinvolgimento degli artisti nella politica con vere e proprie faide tra chi si è schierato con chi/contro chi o a favore di cosa.
Lo dico subito: io non tratterò di politica nè prenderò posizioni.
Perchè?
Non credo che sia il mio ruolo.
Io scrivo romanzi rosa, che sono di per sé leggeri, uno svago, evasione, servono ad allontanare dalla realtà e a farsi qualche risata.
Questo non vuol dire che nella mia vita privata non m'interessi di politica, economia, ambiente o diritti civili, ma i miei romanzi (o i miei social) non sono il luogo per parlarne.
Spero siate d'accordo con la mia idea di lasciare in pace le vostre coscienze, certa che siate tutti in grado di farvi una vostra opinione personale seguendo i TG o leggendo i quotidiani senza che la sottoscritta venga a farvi una lezioncina.
Io non faccio lezioncine, sono un'amica che vi vuole raccontare una storia, che c'è quando volete essere tirati su di morale.
E poi, non voglio mica rubare il lavoro a saggisti e giornalisti che ne sanno molto più di me e ne parlano pure meglio.

Post più popolari