D'inverno si slitta... e io slitto. Il mio secondo romanzo esce a marzo: chi, cosa, dove, quando e perchè?


Non mi piacciono i silenzi e il fare finta di niente, quindi, una volta avute le dovute conferme mi sono sentita in obbligo di aggiornare le comunicazioni da me date in precedenza, senza aspettare manifestazioni trascendentali.
Avevo annunciato che il mio secondo romanzo sarebbe uscito a gennaio 2018, precisamente il 4, ma poco tempo fa sono stata contattata dalla C.E. riguardo lo spostamento in primavera.
Non sono la prima autrice al mondo a cui è capitato, non c'è nessuna tragedia o gombloddo dietro lo slittamento di un paio di mesi, ma sono una questione logistica collegata al calendario editoriale.
Io però sono contenta, per due motivi non trascurabili:
1 - Ho un margine di tempo aggiuntivo per quelle che sono le correzioni dell'ultimo minuto (un'occhiata in più non guasta mai);
2 - A marzo, dal giorno 8 al 12, si terrà il salone Tempo di Libri a Milano e il mio romanzo potrà presentarsi come una novità, e sarò ben felice (devo organizzarmi) di essere presente e approfittare dell'occasione, se qualcuna di voi vorrà, per conoscerci e per ringraziare di persona tutte voi che mi avete dato tanto sostegno.
Sì, ecco, ci saranno due mesi in più da aspettare ma NO DRAMA! Il romanzo arriva.
E io intanto che faccio? Scrivo, scrivo e scrivo perchè, come dico sempre, chi si ferma è perduto.
Io sono perduta, perchè mi vengono così tante idee che se mi fermo, poi me le scordo. NEIN!
Quindi, slittamenti o non slittamenti, c'è parecchio materiale in caldo.
Questa cosa, però mi ha confortato su un punto e vi spiego quale.
Fino a ora, non ho lavorato su libri "stagionali", cioè quelli la cui trama si concentra su un ristretto periodo dell'anno, per esempio quelli natalizi, o collegati a San Valentino (sono i primi che mi vengono in mente), perchè si portano dietro un problema non da poco, ossia, la pubblicazione. Sarebbe più opportuno fosse coerente e coincidesse con il periodo di ambientazione del libro.
Non che ci sia nulla di sbagliato nel pubblicare un romanzo natalizio a luglio, ma da lettrice mi piace godermi la lettura del libro a 360 gradi.
Magari, se mai pensassi a un romanzo strettamente natalizio dovrei essere brava (ridere qui) a finirlo in tempo per editarlo e farlo arrivare in libreria per fine novembre... almeno, così la vedo io.
Comunque, tutto qui, ci tenevo a rendervi partecipi, perchè Newton è sempre molto attenta nei miei confronti per seguire il mio lavoro e appena ho avuto qualche certezza, ho voluto mettere in chiaro le cose, in modo che nessuno dicesse: "Ehi, ma Felicia Kingsley ha annunciato l'uscita del suo romanzo per gennaio e adesso non dice più nulla... che razza di professionalità è mai questa?!"
Ora ho la coscienza a posto.
Keep calm and read!

Post più popolari