Cosa uso per scrivere?


Non ci sono domande banali, e questa è una.
Ho sempre usato Microsoft Word, credo la versione 2006, ma di recente sono passata a Scrivener, una piattaforma in grado di gestire tutti i parametri del romanzo e fartelo navigare mentre scrivi ogni volta che ti serve qualcosa.
Per chi fosse interessato, la versione di prova gratuita duera 30 giorni di uso effettivo e nel caso vi piacesse, il costo di attivazione non è nemmeno esagerato (sui 40 euro). Per sperimentare cliccate qui e stupitevi.
Scrivener è dotato di una board per la gestione dei capitoli e delle scene, le cartelle appunti con le schede personaggio, luoghi e un backup delle vostre ricerche su internet in modo da avere sempre tutto quello che vi serve sottomano senza intasare la barra dei preferiti.
Per il resto, uso post-it com se fossero pane, mi appunto di ogni e li attacco ovunque.
Per l'outlining, invece, uso Excell che mi permete di creare degli schemi riassuntivi con: elenco capitoli, numero di pagine di ogni capitolo, apertura del capitolo, chiusura, cosa succede in quel capitolo.
La parola chiave è ordine, infatti periodicamente devo impormi di fare pulizia tra appunti vecchi, nuovi, foglietti volanti, quaderni per rimettere insieme i pezzi. Io sono una disordinata metodica, ogni cosa è incasinata nel posto giusto e Scrivener, senza dubbio è stata la scoperta dell'anno per rimediare a questo mio difetto.

Post più popolari