Perché si chiamano romanzi rosa?


Sappiamo tutti di cosa sto parlando. Rosa è il nome con cui si identifica il genere che abbraccia tutte le storie d'amore, erotiche e romanzi al femminile.
Si tratta però di una qualifica tutta italiana, perché all'estero non c'è una traduzione equivalente. In U.K. non ci sono le pink novel, nè i roman rose in Francia, o las novelas rosa in Spagna. La catalogazione per colore è una cosa tutta italiana, proprio come i romanzi gialli.
E allora da cosa deriva questo sistema?
Andiamo indietro agli anni Trenta, quando Salani decise di ripubblicare una collana dal nome La biblioteca delle signorine, caratterizzata da storie romantiche che avevano la storia d'amore come motore centrale della trama.


Questa nuova edizione era contraddistinta proprio dalle copertine rosa e dal cartiglio floreale dorato, così comunemente divennero noti al pubblico come romanzi rosa.
Da allora il rosa è diventato per estensione il colore di tutte quelle storie romantiche e sentimentali, con un lieto fine che premia tutte le avversità attraversate dalla protagonista nei vari capitoli e la definizione è rimasta tutt'oggi.

La stessa cosa vale per il romanzo giallo, conosciuto così per via del colore delle copertine scelte da Mondadori per la sua collana dedicata ai romanzi polizieschi pubblicata nel 1929.


Commenti

  1. E meno male che non sono stati classificati quelli con la copertina marrone����������.
    Scherzi a parte ti vorrei ringraziare per tutta la compagnia che mi stanno facendo i tuoi libri in questi giorni di isolamento. Tra poco inizierò l'ultimo(ti ho scoperta meno di 7 gg fa e ho trangugiato i tuoi scritti come quando per sbaglio in giugno, dopo mesi di dieta pre prova costume, entri nella pasticceria più fornita della città ����������) e già la nostalgia si è impossessata di me❤️. Grazie e buona serata

    RispondiElimina

Posta un commento

E tu, cosa ne pensi?

Post più popolari